NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Il miglioramento dei collegamenti rappresenta una priorità per la città unica. Questo significa sia lavorare sulla mobilità interna al territorio comunale che rafforzare l’accessibilità della nuova città rispetto al territorio circostante. Pertanto è necessario:

- Rafforzare la viabilità interna in modo da garantire collegamenti comodi, sicuri e rapidi per tutte le porzioni del territorio (soprattutto per i centri storici, ma anche per le porzioni estreme del territorio);

- Rendere più capillare il trasporto pubblico locale, aggiungendo corse in senso longitudinale alle tradizionali corse trasversali;

- Valorizzare il tracciato ferroviario attraverso l’inserimento di navette che possano garantire sia collegamenti veloci lungo gli scali, sia un collegamento rapido e continuo tra Crotone e Sibari;

- Rafforzare i collegamenti con il capoluogo e con gli aeroporti di riferimento (Crotone- Lamezia Terme -Bari) anche attraverso dei servizi di linea dedicati che potrebbero fare capo ad una Autostazione localizzata in posizione strategica.

 

Scrivi la tua proposta

Come immagini la Corigliano-Rossano che verrà? Scrivi il tuo contributo e inserisci nome e cognome e email: il tuo contributo potrebbe entrare nel programma di governo della coalizione!


Le proposte ricevute  

#5 Domenico Mazza 2019-05-07 09:10
Sarebbe opportuno creare un collegamento a pettine tra i due cuori della nuova città. Tale collegamento andrebbe sviluppato lungo 3 direttrici: una strada di collegamento veloce ed efficiente litoranea, una che si sviluppi (tratti in sede e tratti in variante) lungo la vecchia ex 106, e l'attuale 106 radd., su quest'ultima prevedere una riclassificazione periurbana tramite l'ausilio di strade complanari (anche monocorsia) nei tratti maggiormente urbanizzati( salice, torricella, santa Lucia - Giannone, lampa patire, insiti, toscano ioele, sant'irene, frasso-amarelli), raccordati con innesti di tipo rotatorio, ed un tratto in variate di circa 3 km in località toscano-zolfara (per questo sarà necessario sensibilizzare Anas sulla bontà e necessità dell'intervento, essendo la strada oggetto del contendere direttamente sottoposta alla direzione del suddetto ente). Riguardo i centri storici giocoforza bisognerà intervenire su miglioramento accesso agli stessi prevedendo lato Rossano miglioramento ingresso lato anfiteatro con ampliamento sede stradale a contorno dello stesso e bypass del tornante d'ingresso al borgo previo bretella di collegamento diretto a piazzale Santo Stefano; lato Corigliano bypass ponte Margherita (curva e ru girun), adeguamento ed ammodernamento strada di collegamento scalo centro storico, ammodernamento strada della jacina. L'abitato di schiavonea necessita di una strada tangenziale che colleghi direttamente il porto bypassando l'abitato marinaro fino al ponte del coriglianeto. Completamento dell'ammodernamento della ex ss 106 da Corigliano scalo verso cantinella ed apollinara innesto SS 534 Sibari stazione ( qui sarà necessario investire la provincia essendo ente titolato all'amministrazione della strada in questione, verificando in seguito al nuovo assetto amministrativo del comune quali tratti della stessa rimarranno di competenza provinciale e quali invece saranno di competenza comunale). Stesso discorso dicasi per la strada di accesso svincolo est Rossano amica, dove necessita adeguamento in sede per alcuni tratti ed in variante in località Santa Caterina( prevedere innesto da via maiorana). Infine pretendere l'utilizzo degli 800 milioni di euro già stanziati dai governi Renzi - Gentiloni per l'inutile adeguamenro in sede dell'attuale 106 tra Rossano e Crotone, a prosecuzione del tracciato del terzo megalotto Sibari - roseto a 4 corsie fino ad innesto della costruenda strada Sila mare, realizzando di fatto la possibilità di connettere i vari punti della nuova città e contestualmente un accesso verso l'autostrada con tempi di percorrenza stimati tra i 20-25 minuti.
Citazione
#4 Alessandro Magliarella 2019-04-30 07:54
Gen. Graziano,
Rafforzare la mobilità interna e garantire quindi maggiore mobilità è estremamente necessario. Da un punto passano infinite rette. Quello di cui necessita questo settore, subito, è senza dubbio, secondo la mia modesta opinione, una piccola autostazione ( il punto cioè da cui partono le infinite rette, ossia le corse longitudinali e trasversali, interne ed esterne). Il mio modello di città deve essere efficiente. Individuare immediatamente l'area dove poterla far nascere perché ormai necessaria. Non si può più assistere allo scempio che si vede nel piazzale antistante la stazione ferroviaria o allo scalo di Corigliano. Gli adolescenti che escono da scuola costretti ad ammassarsi sotto i balconi per ripararsi magari quando piove. Non mi serve un autostazione da milioni di euro. Mi serve un autostazione utile. Un caro saluto.
Alessandro Magliarella.
Citazione
#3 Giacomo Lupinacci 2019-04-20 12:37
Salve, sono un cittadino di Acri, che ama Corigliano e la sua storia.
Vorrei proporre la creazione di un unico lungomare Corigliano/Rossano. Sarebbe uno dei più lunghi d’ Italia.
Non so se questa sia una proposta già presa in considerazione ma sarebbe un altro passo verso la completa fusione del territorio.
In bocca al lupo!!
Citazione
#2 Fabio Pugliese 2019-04-17 15:48
All’Attenzione dell’On. Giuseppe Graziano,
candidato alla carica di Sindaco della Nuova Città di Corigliano Rossano



OGGETTO: Proposta Programmatica

Egregio On. Giuseppe Graziano,
in questi ultimi anni la scrivente Associazione si è sempre distinta per l’impegno in favore di interventi immediati di messa in sicurezza sulla famigerata e tristemente nota “strada della morte” in Calabria.

Oltre a ciò, siamo impegnati da sempre per chiedere ed ottenere l’ammodernamento dell’arteria: obiettivo, questo, complicato ed anche difficile da ottenere nell’immediato ma a cui riteniamo doveroso dover ambire per ottenere quel progresso e quello sviluppo che manca nel nostro territorio e, soprattutto, per garantire a tutti i cittadini una mobilità più sicura.

La nostra esperienza ci ha convinti che entrambi questi obiettivi (messa in sicurezza ed ammodernamento), possono essere ottenuti al meglio solo se condivisi e, soprattutto, ideati secondo una visione strategica e territoriale.

Esattamente il contrario di ciò che è avvenuto fino ad oggi: con progetti sempre calati dall’alto e mai pensati e realizzati secondo una visione più ampia e strategica al fine di garantire nell’immediato una mobilità più sicura ed alla lunga una mobilità su strade ammodernate con spartitraffico centrale e degne di un paese civile.

Per questa ragione Le proponiamo di inserire all’interno del Programma di Governo della Città di Corigliano Rossano della coalizione capeggiata da Lei, un punto programmatico preciso e chiaro che proponga l’istituzione di un Tavolo Tecnico Operativo Permanente sulla S.S.106 che possa vedere, oltre al Comune che Lei rappresenterà, anche tutti gli altri comuni interessati dalla famigerata e tristemente nota “strada della morte”.

Siamo convinti che tutti i Sindaci del territorio, con un lavoro univoco, costante, sinergico e permanente, riusciranno finalmente ad affrontare ed a risolvere molti dei problemi da sempre inevasi che afferiscono alla S.S.106 senza dubbio nel modo migliore e più condiviso.

Certi di un positivo riscontro e disponibili per qualsiasi esigenza riteniamo doveroso cogliere l’occasione per augurarLe una buona campagna elettorale


Per il Direttivo dell’Associazione
Ing. Fabio Pugliese – presidente

338.3301924
Citazione
#1 Monica Madeo 2019-04-06 09:44
La comunità civile si deve sentire tutelata attraverso un canale diretto di comunicazione, innovativo perché gestito tramite chat attiva anche pomeridiana da lunedì a venerdì. Invece per le urgenze del fine settimana e nelle ore serali è notturne, dovrebbe essere potenziata la protezione civile.
Citazione